Dicono di noi - SOS ticino

Vai ai contenuti

Menu principale:

News
DICONO DI NOI


Il 20 marzo si è tenuta la conferenza nazionale sulla tratta degli esseri umani e l'asilo. Il giurista di SOS Ticino Rosario Mastrosimone, membro del comitato organizzatore, illustra i principali problemi esistenti nell'identificazione e nel contrasto  a questa moderna forma di schiavitù .


I mediatori interculturali svolgono un ruolo di primo piano nella facilitazione del dialogo tra il territorio e i nuovi arrivati.


L'appello di SOS Ticino per i prigionieri dell'inferno di Aleppo: «Felici di dare accoglienza ad altre 2000 persone, ma non basta»


SOS Ticino facilita l'inserimento di giovani profughi nel mondo lavorativo con un progetto pilota tramite il quale vengono organizzate esperienze di pre-apprendistato presso la Clinica Luganese.


Il servizio d'interpretariato Derman di SOS Ticino è sempre più richiesto. Un servizio necessario ai migranti, ma anche agli operatori sociali per facilitare la comunicazione con gli utenti.


La formazione e agenzia di interpretariato Derman svolgono un ruolo chiave nell'integrazione degli stranieri e nell'accoglienza facilitando la comunicazione in ambito sociale, medico e educativo. Testimonianze di mediatrici portatrici di una doppia appartenenza e di un'esperienza di migrazione.


Uno dei ruoli di SOS, Soccorso Operaio Svizzero, è quello di fungere da ponte tra il territorio e i richiedenti l’asilo, per rendere il loro soggiorno in Svizzera dignitoso e aiutarli a ritrovare un senso e un progetto di vita.
Per Aemad e Karolena, genitori di 4 figli, fuggiti dalla Siria, poter frequentare un corso di lingua, è un momento di integrazione importante e un modo per rientrare nella normalità.

Creare un mandala con piante profumate e confezionare sale aromatico da usare in cucina. Queste le attività guidate da Muriel Hendrichs al giardino degli odori, lo scorso venerdì 29 agosto. L'attività didattica si è tenuta nell'ambito del progetto Estate insieme promosso da SOS Ticino con mamme e bambini rifugiati e richiedenti d'asilo.


Due profughi afghani in cerca di lavoro raccontano le terribili esperienze che li hanno condotti a fuggire dal loro paese.

Franklin University e SOS Ticino: insieme, un programma di aiuto allo studio per i rifugiati coordinato per SOS Ticino dal Servizio In-Lav, il nostro servizio integrazione e lavoro per l'accompagnamento all'inserimento formativo e professionale di persone con ammissione provvisoria e statuto di rifugiato.

Un interno numero del mensile Confronti dedicato ai progetti e servizi di SOS Ticino.

Fuggire da guerre e persecuzioni e ritrovarsi catapultati in una realtà nuova. Inchiesta di La Regione sui servizi di sostegno di SOS Ticino ai richiedenti asilo e rifugiati.

La favola di Paata, 42enne giunto dalla Georgia nel '98, da da richiedente a responsabile del settore Programmi occupazionali.

Due importanti servizi offerti da SOS Ticino: la mediazione
interculturale di Derman per i migranti e il progetto Ri-partire per ri-orientarsi al lavoro






 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu